Corso Responsabile Servizio di Prevenzione e Protezione – Modulo Base A

Corso Responsabile Servizio di Prevenzione e Protezione – Modulo Base A

Obiettivi:

Il corso intende fornire un'adeguata informazione e formazione agli RSPP non datori di lavoro, così come previsto dall'Accordo Sato Regioni del 26/01/2006. Il corso dovrà poi essere completato con i moduli specialistici B e C.

Durata:

28 ore

Destinatari:

Il corso è rivolto agli RSPP esterni, professionisti o dipendenti di aziende.

Programma del Corso:

Responsabile Servizio di Prevenzione e Protezione – Modulo Base A

Il Corso ha validità ai fini del rilascio di crediti formativi professionale (CFP) per Ingegneri e Geometri.

Programma:

  • La gerarchia delle fonti giuridiche
  • le Direttive Europee
  • La Costituzione, Codice Civile e Codice Penale
  • L’evoluzione della normativa sulla sicurezza e igiene del lavoro
  • Statuto dei lavoratori e normativa sull’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e malattie professionale
  • L’organizzazione della prevenzione in azienda, i rischi considerati e le misure preventive, esaminati in modo associato alla normativa vigente collegata
  • La legislazione relativa a particolari categorie di lavoro: lavoro minorile, lavoratrici madri, lavoro notturno, lavori atipici, ecc.
  • Il Datore di Lavoro, i Dirigenti e i Preposti
  • Il Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione (RSPP) e gli addetti del SPP
  • Il Medico Competente (MC)
  • Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) e il rappresentante territoriale (RLST)
  • Gli addetti alla prevenzione incendi, evacuazione dei lavoratori e Pronto Soccorso
  • I Lavoratori; i progettisti, i fabbricanti, i fornitori e gli installatori; i lavoratori autonomi
  • La filosofia del D.Lgs. 81/08 in riferimento all’organizzazione di un Sistema di Prevenzione aziendale, alle procedure di lavoro, al rapporto uomo-macchina e uomo ambiente/sostanze pericolose, alle misure generali di tutela della salute dei lavoratori e alla valutazione dei rischi
  • I compiti, gli obblighi, le responsabilità civili e penali
  • Sicurezza = problema: di scelta, di cause, di potenziale
  • Le risorse disponibili, le risorse necessarie
  • La pianificazione delle attività
  • L’organizzazione della prevenzione
  • Le decisioni
  • Il coordinamento ed il controllo
  • Concetti di pericolo, rischio, danno, prevenzione
  • Principio di precauzione, attenzione al genere, clima delle relazioni aziendali, rischio di molestie e mobbing
  • Analisi degli infortuni: cause, modalità di accadimento, indicatori, analisi statistica e andamento nel tempo, registro infortuni
  • Le fonti statistiche: strumenti e materiale informativo disponibile
  • Informazione sui criteri, metodi e strumenti per la valutazione dei rischi (Linee guida regionali, linee guida CEE, modelli basati su check-list, la Norma UNI EN 1050/98 ecc..)
  • Contenuti e specificità: metodologia della valutazione e criteri utilizzati
  • Individuazione e quantificazione dei rischi, misure di prevenzione adottate o da adottare
  • Priorità e tempistica degli interventi di miglioramento
  • Definizione di un sistema per il controllo dell’efficienza e dell’efficacia nel tempo delle misure attuate
  • Rischio in ambiente lavorativo e rischio esterno; le matrici di valutazione del danno e della probabilità del verificarsi di un evento; il calcolo del rischio
  • Rischio da ambienti di lavoro
  • Rischio elettrico
  • Rischio meccanico, Macchine, Attrezzature
  • Rischio movimentazione merci (apparecchi di sollevamento, mezzi di trasporto)
  • Rischio cadute dall’alto
  • Le verifiche periodiche obbligatorie di apparecchi e impianti
  • Procedura appalti
  • Norme di buona tecnica (UNI, CEI, ecc..)
  • Rischio incendio ed esplosione
  • Il quadro legislativo antincendio e C.P.I.
  • Gestione delle emergenze elementari Procedure e norme di buona tecnica
  • Procedura antincendio
  • Procedura di evacuazione di emergenza
  • Definizione della necessità della sorveglianza sanitaria, specifiche tutele per le lavoratrici madri, minori, invalidi, visite mediche e giudizi di idoneità, ricorsi
  • Gli organi di vigilanza e di controllo nei rapporti con le aziende
  • La tutela assicurativa. Le statistiche e il registro degli infortuni
  • Le attribuzioni e i compiti del medico competente
  • L’analisi e la valutazione dei rischi per la salute
  • Il monitoraggio e la sorveglianza
  • Il lavoro ai videoterminali
  • La movimentazione manuale dei carichi
  • L’ergonomia del posto di lavoro
  • Le posture, posizioni e movimenti sbagliati
  • Principali malattie professionali
  • Rischio cancerogeni e mutageni
  • Rischio chimico
  • Rischio biologico
  • Rischio rumore
  • Rischio vibrazioni
  • Tenuta dei registri di esposizione dei lavoratori alle diverse tipologie di rischio che li richiedono
  • Rischio di molestie e mobbing
  • Rischio videoterminali
  • Rischio movimentazione manuale dei carichi
  • Rischio da radiazioni ionizzanti e non ionizzanti
  • Rischio da campi elettromagnetici
  • Il microclima
  • L’illuminazione
  • Le normative generali di prevenzione degli infortuni; disposizioni generali
  • Ambienti, posti di lavoro e passaggio
  • Norme generali di protezione delle macchine
  • Norme particolari di protezione delle macchine
  • Mezzi di sollevamento, trasporto, immagazzinamento
  • Impianti, macchine e apparecchi elettrici
  • Materie e prodotti pericolosi e nocivi
  • Manutenzione e riparazione
  • Mezzi personali di protezione e pronto soccorso
  • Campo di applicazione
  • Disposizioni relative alle aziende industriali e commerciali
  • Ambienti di lavoro
  • Difesa dagli agenti nocivi
  • I dispositivi di protezione individuale (DPI)
  • Criteri di scelta e di utilizzo
  • Il piano delle misure di prevenzione
  • Il piano e la gestione del pronto soccorso
  • La gestione degli appalti
  • L’informazione, la formazione e l’addestramento dei lavoratori (nuovi assunti, RSPP, RLS, RLST, addetti alle emergenze, aggiornamento periodico)
  • Vigilanza e controllo
  • Il sistema delle prescrizioni e delle sanzioni
  • Le omologazioni, le verifiche periodiche
  • Informazione, assistenza e consulenza
  • Organismi paritetici e Accordi di categoria

400,00540,00 +iva

Svuota

Scegli la data del corso tra quelle disponibili
Quantità







Omega Formazione s.r.l.

omega formazione

Ente di Formazione Accreditato
dalla Regione Toscana cod. FI 0371

Contatti

Via G.Garibaldi 58 - 50041 Calenzano FI
Tel. - Fax: 055 88 27 816
E-Mail: info@omegaformazione.it

P.IVA 06253000480
C.Fisc. 06253000480
Cap. Soc. e 12.000 I.V.